Carissimi alunni, genitori, docenti e suore,

grazie di cuore, per l’offerta raccolta per il “Progetto telai in Eritrea”; questo dono, frutto del vostro lavoro e del vostro impegno, offrirà a Suor Rosanna la possibilità realizzare la promozione della donna, molto importante in terra eritrea.

Suor Rosanna ha già a sua disposizione il vostro generoso contributo. Contenta e commossa, mi ha incaricato di inviarvi il suo grazie insieme alla sua più grande riconoscenza. Appena le sarà possibile vi invierà anche lei una lettera, ma al momento, internet non sta funzionando o funziona molto male, scrivere per posta ci sono seri problemi, per cui le è difficile scrivervi.

L’Eritrea sta vivendo momenti molto difficili, la politica interna è sempre molto repressiva, dopo il tentato colpo di stato dell’anno scorso, tutto è sotto controllo. E’ difficile ottenere permessi per entrare, il commercio è pressoché inesistente, per cui è un paese che economicamente sta andando sempre peggiorando.

La gente pur soffrendo molto non intraprende rivolte, è stanca di guerra, i militari non hanno più voglia di combattere, i giovani desiderano scuole, lavoro per costruire la loro esistenza, invece sono obbligati a un servizio militare a tempo indeterminato, nelle famiglie non c’è mai il marito o il papà, che alcune volte tenta la fuga per poi morire nelle acque del nostro mediterraneo.

Io invoco sempre il Signore, perché Lui che non abbandona mai il povero illumini uomini coraggiosi e saggi che sappiano portare il paese su strade migliori. Affido l’Eritrea anche alle vostre preghiere.
Con tanta tanta riconoscenza

Suor Lucia Andrioletti,
missionaria in Eritrea