“Io ho piantato, Apollo ha irrigato, ma era Dio che faceva crescere. Sicché, né chi pianta né chi irriga vale qualcosa, ma solo Dio, che fa crescere” (1Cor 3,6-7)

>>>“Io ho piantato, Apollo ha irrigato, ma era Dio che faceva crescere. Sicché, né chi pianta né chi irriga vale qualcosa, ma solo Dio, che fa crescere” (1Cor 3,6-7)

“Io ho piantato, Apollo ha irrigato, ma era Dio che faceva crescere. Sicché, né chi pianta né chi irriga vale qualcosa, ma solo Dio, che fa crescere” (1Cor 3,6-7)

2020-06-18T07:57:22+02:00 martedì 16 Giugno 2020|Ultime notizie|

Carissimi bambini, ragazzi, genitori e docenti,

con la conclusione degli esami dei nostri alunni più grandi possiamo davvero dire che l’anno scolastico ormai è al termine. Un anno particolare, che certamente porteremo nel cuore e nella memoria ma che, siamo certe, racconteremo come occasione di crescita.

Gli ultimi mesi vissuti a distanza hanno visto ciascun componente della comunità educante, alunni, famiglie, docenti, alle prese con esperienze nuove, talvolta faticose e difficili, ma caratterizzate dal desiderio di camminare insieme, seppure in modo diverso.

Ciascuno di noi ha messo a disposizione tutto ciò che possedeva per “piantare” e “irrigare”, nella piena consapevolezza che è il buon Dio Colui che fa crescere, perché Padre che chi dona sempre e comunque con gioia.

E allora arrivi a ciascuno il nostro grazie, carico di affetto, per il prezioso dono che ognuno di voi è stato e continua ad essere.

Grazie prima di tutto ai bambini e ai ragazzi che, con tanto impegno, desiderio di mettersi in gioco, creatività, hanno continuato a costruire il loro percorso umano e didattico, alle prese con nuove tecnologie che non hanno spento e non spegneranno la voglia di abbracciarsi, sorridere e stare insieme.

Grazie alle famiglie, che hanno affiancato i figli in questo faticoso tratto di strada, aiutandoli a vivere nella serenità un’esperienza particolare che li ha visti privati, da un giorno all’altro, di un mondo fatto di presenza, di incontro, di continuo scambio. La mia gratitudine, in particolare, arrivi al Consiglio d’Istituto e a tutti i rappresentanti di classe per l’aiuto, la condivisione e la vicinanza che hanno dimostrato alla scuola e alle famiglie delle diverse classi.

Grazie ai docenti tutti che, da bravi educatori, hanno saputo trarre, dal cuore e dalla fantasia, modalità nuove, appassionate e creative per porsi comunque accanto ad ogni alunno, dal più piccolo al più grande, al di là dello schermo di un pc o dell’invio di una mail.

Grazie al personale amministrativo, perché ha contribuito a rendere più facile e veloce il nuovo percorso, continuando a essere ponte prezioso tra scuola e famiglia.

Grazie di cuore a tutti, per il sostegno, i gesti di solidarietà, l’affetto che abbiamo percepito dietro ogni messaggio o telefonata.

Nella certezza che il Signore ha sempre cura di noi, come amava dire Madre Caterina, auguro a ciascuno un periodo di serene vacanze e, con gioiosa speranza, un arrivederci a settembre… perché a settembre ci “dobbiamo” rivedere, con la grazia di Dio!

Tutta la comunità francescana desidera di cuore risentire il gioioso chiasso dei bambini, le voci allegre dei genitori che li accompagnano, l’esplosione di vita quotidiana che ricarica il cuore di ogni sorella, nella certezza che l’opera è di Dio, e andrà avanti grazie ai sacrifici di tutti, e nonostante ostacoli e contrarietà.

Entro la fine del mese di giugno arriveranno le comunicazioni relative alle modalità di ripresa, alla luce delle linee guida del Ministero che ancora non sono state pubblicate. Nel frattempo la scuola, affiancata da un gruppo tecnico di genitori volontari, che sta mettendo a disposizione le proprie competenze e che già ringraziamo, sta ipotizzando soluzioni possibili per un rientro sicuro e sereno.

Un affettuoso abbraccio a tutti,

Sr Silvia e sr Carmen